Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
22 febbraio 2010 1 22 /02 /febbraio /2010 19:07

dolce.JPG

Tentazioni irresistibili: merendine, cioccolata, biscotti, torte.

Ma andiamo oltre.

L’industria ”intelligente” produce anche tutto ciò con forme di animaletti e personaggi dei fumetti per accattivarsi i bambini e far si che i loro genitori facciano razzia sugli scaffali dei supermercati.

Mangiando e bevendo solo sostanze dolci è spiegato perché, frutta e verdura, vengano consumate meno.

Conseguenza: obesità e diabete infantile.

Repost 0
Published by Boano dott. Michele - in Alimenti-Bevande-Spezie
scrivi un commento
27 gennaio 2010 3 27 /01 /gennaio /2010 16:23


Il-sale.JPG
Il sale che noi compriamo sugli scaffali dei supermercati subisce un "trattamento estetico" prima di raggiungere le nostre tavole, in quanto il sale naturale, ossia prodotto dall'evaporazione dell'acqua del mare presenta un colorito grigio.
- una pizza contiene circa 2100 mg di sale

- un etto di bresaola circa 1500 mg

- un etto di prosciutto crudo oltre 2500 mg

quindi noi introduciamo troppo sale nella nostra alimentazione.

Alternative sono il GOMMASIO (semi di sesamo tostati in poco sale integrale marino), ma anche salvia, prezzemolo, origano, erba cipollina, rosmarino, zenzero.

Dovremmo usarne circa 2-4 grammi al giorno rispetto alla media di 14 grammi circa.

Nelle popolazioni che non ne fanno uso, l'ipertensione arteriosa e la cellulite non esistono.

Repost 0
Published by Boano dott. Michele - in Alimenti-Bevande-Spezie
scrivi un commento
1 luglio 2009 3 01 /07 /luglio /2009 17:49



Noci,
nocciole, mandorle sono sostanze ricche in proteine, vitamine, oligoelementi, minerali e particolarmente di acidi grassi essenziali.

Hanno la capacità di placare a lungo la fame, in quanto inviano segnali di sazietà al cervello.
Il cervello è composto per il 60% di lipidi e gli omega 3 costituiscono un terzo di tali grassi: le noci sono particolarmente ricche di tali grassi, sostanze che garantiscono la trasmissione degli impulsi nervosi.
Le noci fanno bene al cervello e, consumate in giusta quantità, non fanno ingrassare rispetto alle merendine industriali che innalzano la glicemia.

Repost 0
Published by Boano dott. Michele - in Alimenti-Bevande-Spezie
scrivi un commento
19 maggio 2009 2 19 /05 /maggio /2009 18:07


La radice dello zenzero è un potente antinfiammatorio, antiossidante ed anticancro.
Riduce la formazione di nuovi vasi sanguigni e usato come infuso deprime la nausea che accompagna la chemio e la radioterapia (Zhou-Hou-Luo "Aizheng" , 2003).
Utilizziamo, quindi, questa importantissima radice nei nostri piatti e grattugiamolo sopra carne, pesce, verdura.
Repost 0
Published by Boano dott. Michele - in Alimenti-Bevande-Spezie
scrivi un commento
24 marzo 2009 2 24 /03 /marzo /2009 10:27



"Il tè è un farmaco meraviglioso, che ci mantiene in salute e ha la capacità straordinaria di allungare la vita ....", così Eisai, monaco giapponese, nel 1211, scriveva nel suo libro "Mantenere la salute bevendo tè".
Il tè verde si ricava dalle foglie della pianta camellia sinensis, che dopo essere raccolte e lavate a vapore, vengono subito seccate.
Il tè nero si ottiene dalle stesse foglie, ma queste dopo essere state raccolte, vengono scaldate all'aria per un giorno, arrotolate e fatte fermentare in luoghi umidi. Ciò fa perdere gran parte dei principi attivi.
Grazie alla prima lavorazione, nelle foglie rimangono maggiori quantità di polifenoli e catechine.
  
Si narra che in Cina, l'imperatore Shen Nung fu il primo bevitore di tè, mettendo le foglie dentro una brocca d'acqua bollente: era il 2700 a.C.
La caffeina è contenuta sia nel caffè che nel tè, ma quella contenuta nel tè è legata ai tannini e quindi viene rilasciata lentamente nel sangue con blando effetto stimolante e rilassamento psichico, mentre quella contenuta nel caffè viene rilasciata rapidamente con effetto eccitante che però cessa altrettanto rapidamente.
L'effetto positivo del tè viene evidenziato da questa poesia cinese.
 
La prima tazza mi inumidisce labbra e gola,
la seconda interrompe solitudine e preoccupazioni,
la terza  entra nelle mie aride viscere e le disseta,
la quarta procura una delicata traspirazione
e dai pori fa uscire tutte le ingiustizie della mia vita.
La quinta pulisce i miei muscoli e le ossa,
la sesta conduce nella regione degli immortali,
la settima no, non posso bere di più.
                                                                   Lu Quan

L'interesse scientifico per il tè verde nacque perchè giapponesi e cinesi, che facevano uso abbondante di tè verde, avevano una percentuale inferiore di ammalarsi in malattie cardiocircolatorie e cancro, rispetto alle popolazioni europea ed americana.
L'effetto protettivo nei confronti dei vasi è determinato dalla presenza  nel tè verde della epigallocatechina 3 gallato, sostanza che riduce il colesterolo totale, aumentando il colesterolo buono (HDL) e riducendo quello cattivo (LDL).
Al Centro Saitama per la Ricerca sul Cancro di Komuro in Giappone, il dr. Hirota Fujiki, si occupa dal 1985 del rapporto cancro e tè verde: i risultati finora ottenuti, dimostrano che il tè verde sembrerebbe essere preventivo nei confronti dei tumori maligni. 

Repost 0
Published by boano michele - in Alimenti-Bevande-Spezie
scrivi un commento
23 marzo 2009 1 23 /03 /marzo /2009 18:22


In toscana sono stati ritrovati fossili di vite risalenti a circa 2 milioni di anni fa: è accertato da studi che la produzione di vino è iniziata poco dopo il 3000 a.C.
Il vino sembra ridurre il colesterolo "cattivo" LDL ed aumentare quello "buono" HDL inibendo nel contempo l'aggregazione piastrinica.
E' fonte di polifenoli (antiossidanti) ed agisce quindi contro i radicali liberi: particolare importanza assume il resveratrolo presente negli acini dell'uva, in quantità maggiore nel vino rosso che in quello bianco.
Ricercatori della Harward Medical School hanno evidenziato che influisce in modo positivo sul sistema cardiocircolatorio ed immunitario.
E' quindi preferibile bere, se non si è astemi, un buon bicchiere di vino rosso a tavola, senza eccedere.
L'alimentazione "Zona" considera un bicchiere di vino fonte di carboidrati: 120 grammi (1 bicchiere) corrispondono ad un miniblocco di carboidrati.
Repost 0
Published by boano michele - in Alimenti-Bevande-Spezie
scrivi un commento
23 marzo 2009 1 23 /03 /marzo /2009 15:41


Si può sopravvivere settimane senza cibo, ma solo pochi giorni senza acqua, la quale è fonte di vita perchè porta nutrimento alle cellule, espelle le scorie e quando l'organismo è dididratato le cellule rallentano le loro funzioni irrigidendosi e determinando l'invecchiamento dell'organismo.
Nel corpo umano l'acqua rappresenta il 60% - 65% del peso corporeo di un adulto e l'80% di quello di un bambino.
Le perdita di acqua avvengono attraverso respirazione, urina, sudorazione, feci, mentre il reintegro viene rimpiazzato con l'acqua stessa e quella contenuta nella frutta e verdura.Il bere a sufficienza viene evidenziato dal colore delle nostre urine: giallo paglierino, tutto va bene, giallo intenso, significa che si beve poco.
Le acque minerali devono essere pure, prive di inquinanti, imbottigliate come sgorgano dalla sorgente: l'unica aggiunta eventuale è l'anidride carbonica per renderle gassate.
La presenza di sali minerali nell'acqua determinano le proprietà salutari dell'acqua.
La quantità di sali minerali depositati da un litro di acqua fatto evaporare a 180° ci indicano il residuo fisso, in base al quale vengono classificate in:
- Minimamente mineralizzate (residuo fisso < 50 mg. /litro) sono leggere e favoriscono la diuresi e la espulsione di eventuali piccoli calcoli renali
- Oligominareali (residuo fisso non superiore a 500 mg./litro). Svolgono azione diuretica e contengono poco sodio.
- Minerali (residuo fisso tra 500 e 1000 mg./litro). A seconda delle sostanze che contengono (calcio, zolfo, ferro, magnesio, bicarbonato) hanno applicazione diversa.
- Ricche di sali minerali (residuo fisso > 1500 mg./litro) bevute a scopo curativo e su cosiglio medico.

Liscia, gassata o effervescente naturale, l'acqua disseta in qualsiasi modo, ma l'acqua gassata non deve essere 
bevuta da chi ha problemi di aerofagia e gonfiori addominali.
L'ideale è bere 1,5 - 2 litri di acqua al giorno, anche quando non si ha sete, a piccoli sorsi e a temperatura ambiente. 
  
Repost 0
Published by boano michele - in Alimenti-Bevande-Spezie
scrivi un commento

Mi Presento

  • : &quot;Zona-Estetica-Benessere&quot;
  • &quot;Zona-Estetica-Benessere&quot;
  • : Le lancette dell'orologio della vita non possiamo portarle indietro,ma rallentare la loro corsa attraverso una "alimentazione intelligente" ed uno stile di vita sano.
  • Contatti

Profilo

  • Michele Boano
  • Laurea in Medicina e Chirurgia, &quot;Consultant Zone Certified&quot;, Master in &quot;Chirurgia e Medicina Estetica&quot;, Master in &quot;Nutrizione Umana&quot;, corsi di Medicina Estetica,Alimentazione, Omotossicologia.
  • Laurea in Medicina e Chirurgia, &quot;Consultant Zone Certified&quot;, Master in &quot;Chirurgia e Medicina Estetica&quot;, Master in &quot;Nutrizione Umana&quot;, corsi di Medicina Estetica,Alimentazione, Omotossicologia.

Archivi