Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
14 aprile 2009 2 14 /04 /aprile /2009 16:34

L’equilibrio tra sistema nervoso e sistema endocrino è importante per il nostro benessere, ma se, questo equilibrio, per cause di varia natura quali sport eccessivo, malattie, interventi chirurgici, traumi morali, viene rotto, si determina ciò che viene definito “stress”.



Lo stress era presente anche negli uomini dell’età della pietra, i quali dovevano combattere contro bestie feroci per procurarsi il cibo: in breve tempo dovevano decidere se affrontarla o scappare e se combattevano l’esito poteva essere o la vittoria o la morte.

In entrambi i casi lo stress terminava, il grosso problema è quando lo stress non viene risolto, ma continua cronicamente nel tempo, portandoci all’esaurimento e minando la nostra salute.

Sotto lo stimolo di fattori stressanti, l’ipotalamo libera endorfine e CRH (Corticotropin Releasing Hormone), il quale stimola l’ipofisi a secernere ACTH (Adreno Corticotropine Hormone) che a sua volta stimola le surrenali a secernere aldosterone e cortisolo.


Il cortisolo è necessario al nostro organismo, in quanto all’inizio ha il compito di pompiere, ossia di spegnere lo stress, ma se questo perdura il surrene libera altro cortisolo in eccesso.

EFFETTI CHE IL CORTISOLO IN ECCESSO DETERMINA NEL NOSTRO ORGANISMO

·         Stimolo della glicogenolisi (degradazione del glicogeno con liberazione di zuccheri)

·         Stimolo della gluconeogenesi (sintesi di zuccheri partendo da amminoacidi con conseguente effetto iperglicemizzante, iperinsulinemia reattiva, degradazione muscolare proteica nota con il termine di autocannibalizzazione proteica)

·         Minor efficacia del sistema immunitario

·         Aumento del tono muscolare periferico con conseguente ipertensione arteriosa

·         Riduzione di crescita dei fibroblasti, riduzione di sintesi del collagene con conseguente assottigliamento della cute e invecchiamento

·         Viene inibita la secrezione del GH

·         Viene alterata la funzionalità tiroidea

 

CAUSE CHE DETERMINANO AUMENTO DEL CORTISOLO NELLO SPORTIVO

·         Sonno, riposo e recupero insufficienti

·         Superallenamento

·         Allenamenti in concomitanza di malesseri psico-fisici

·         Alimentazione errata


Un nuovo lavoro o la perdita dello stesso, esami da sostenere, competizioni sportive, sovvertimenti affettivi e finanziari, sono condizioni che, pur essendo normali nel quotidiano, se ripetuti nel tempo possono portare ad una condizione di malessere psico-fisico con riduzione del rendimento a livello lavorativo e intellettivo, generando depressione.

Nella persona anziana, queste situazioni, possono determinare alterazioni del circolo cerebrale causando danni ancor più gravi, negli adolescenti mancanza di attenzione e concentrazione con diminuzione dell’appetito-irritabilità -depressione.

Cercando di ridurre i fattori stressanti  (meditazione, alimentazione, attività fisica)potremmo ridurre la produzione di cortisolo e conseguentemente la sua azione negativa su altri ormoni (tiroideo, sessuale, della crescita, insulina) che ritorneranno ad essere prodotti correttamente.

 

Condividi post

Repost 0
Published by Boano dott. Michele - in Medicina Anti Aging
scrivi un commento

commenti

Mi Presento

  • : "Zona-Estetica-Benessere"
  • "Zona-Estetica-Benessere"
  • : Le lancette dell'orologio della vita non possiamo portarle indietro,ma rallentare la loro corsa attraverso una "alimentazione intelligente" ed uno stile di vita sano.
  • Contatti

Profilo

  • Michele Boano
  • Laurea in Medicina e Chirurgia, "Consultant Zone Certified", Master in "Chirurgia e Medicina Estetica", Master in "Nutrizione Umana", corsi di Medicina Estetica,Alimentazione, Omotossicologia.
  • Laurea in Medicina e Chirurgia, "Consultant Zone Certified", Master in "Chirurgia e Medicina Estetica", Master in "Nutrizione Umana", corsi di Medicina Estetica,Alimentazione, Omotossicologia.

Archivi