Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
20 marzo 2009 5 20 /03 /marzo /2009 16:14

                                        

Entrare in "Zona" è facile e per fare ciò vi sono due metodi:
1. Metodo ad occhio
2. Metodo a blocchi

Parliamo del metodo ad occhio seguendo questi pratici consigli:
a. suddividere il piatto da pranzo in tre parti uguali
b. riempire la prima parte con proteine (in ogni caso non superare la superficie e lo spessore del palmo della  nostra mano escluse le nostre dita )
c. riempire abbondantemente gli altri due terzi con frutta e verdura
d. si può usare anche il pugno delle nostre mani (1 pugno per i carboidrati sfavorevoli, 2 pugni per quelli  favorevoli)
d. aggiungere un cucchiaino di olio extravergine e se vi fa piacere, aceto, limone, spezie, un pizzico di sale

Per le prime tre settimane è consigliabile essere drastici, quindi eliminare completamente pasta, pane, pizza ed assumere carboidrati favorevoli rappresentati da frutta e verdura.
Pasta, pane, pizza potranno poi essere reintrodotti gradualmente, ma facendo così, ed assumendo 2,5 grammi di olio di pesce al giorno, in poche settimane si noterà senz'altro un benessere generale.
Provare per credere.
Per ciò che concerne gli spuntini si possono mangiare barrette o frollini o cracker calibrati in "Zona", acquistati in farmacia o in erboristeria e se si vuol mangiare cibo, preferito a noi, ai nostri gusti personali, usiamo, per le proporzioni, un piattino da dolci, lo suddividiamo mentalmente in tre parti uguali e lo riempiamo come è stato detto sopra (proteine, carboidrati, grassi).
 Dobbiamo fare sempre colazione, pranzo, cena, due spuntini, e la cosa importante è che dobbiamo mangiare anche quando non abbiamo fame, perchè in questo modo teniamo sotto controllo l'insulina.
Gli spuntini danno una autonomia di due ore se liquidi (latte, yogurt) e due ore e mezza se solidi e vengono fatti se tra colazione e pranzo, pranzo e cena passano più di cinque ore.
Si raccomanda di bere almeno 1,5 litri di acqua.

Condividi post

Repost 0
Published by boano michele - in Alimentazione "Zona"
scrivi un commento

commenti

Roberta 05/24/2009 15:12

è difficile capire quando un medico dice di mangiare solo a pasto,un'altro ti dice di mangiare poco ma spesso...ho problemi di metabolismo e sovrappeso...a chi credere??
Grazie
Roberta

Boano dott. Michele 05/25/2009 12:06


Personalmente io mangio 5 volte al giorno e lo fanno anche i miei pazienti (colazione, pranzo, cena, 2 spuntini). La maggior parte delle persone si alzano alla mattina e bevono un caffè, un panino
a mezzogiorno, forse un aperitivo alle 18 ed alla sera, essendo più "rilassati" (si fa per dire) perchè la giornata di lavoro è terminata mangiano di tutto e di più, aggiungendo talvolta il
classico bicchierino.
Studi scientifici, effettuati su adulti e bambini, riguardo la colazione, per esempio, hanno evidenziato che chi fa colazione tutti i giorni, rispetto a chi non mangia nulla, riduce la sua massa
grassa: quindi, fare colazione, sembrerà strano, aiuta a dimagrire perchè attiva il metabolismo.
Mangiare 5 volte al giorno significa regolare la glicemia, avere meno senso di fame, attivare il metabolismo.
Importante sarebbe un poco di attività fisica e l'assunzione di olio di pesce (Omega3).
Ringraziandola per aver sfogliato e letto ciò che ho scritto nel blog, Le auguro buona giornata  


Mi Presento

  • : "Zona-Estetica-Benessere"
  • "Zona-Estetica-Benessere"
  • : Le lancette dell'orologio della vita non possiamo portarle indietro,ma rallentare la loro corsa attraverso una "alimentazione intelligente" ed uno stile di vita sano.
  • Contatti

Profilo

  • Michele Boano
  • Laurea in Medicina e Chirurgia, "Consultant Zone Certified", Master in "Chirurgia e Medicina Estetica", Master in "Nutrizione Umana", corsi di Medicina Estetica,Alimentazione, Omotossicologia.
  • Laurea in Medicina e Chirurgia, "Consultant Zone Certified", Master in "Chirurgia e Medicina Estetica", Master in "Nutrizione Umana", corsi di Medicina Estetica,Alimentazione, Omotossicologia.

Archivi