Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
17 marzo 2009 2 17 /03 /marzo /2009 18:14
                                                              
Gli eicosanoidi sono ormoni autocrini, ossia non entrano nel circolo sanguigno, nascono da ogni nostra cellula, esplicano la loro funzione nelle vicinanze di essa, e dopo pochi secondi muoiono, per rinascere nuovamente e riprendere la loro attività.
Scoperti nel 1930 nella prostata delle pecore e per questo motivo furono chiamate prostaglandine.
Poco conosciuti anche dagli addetti ai lavori, ma al loro studio fu assegnato il premio Nobel nel 1982 per la Medicina e vi sono più di 100000 articoli che li riguardano.
Ricordiamo le seguenti famiglie di eicosanoidi:
- Famiglie PG1 e PG2 che derivano dagli acidi grassi omega 6, il cui capostipite è l'acido linoleico
- Famiglia PG3 che derivano dagli acidi grassi omega 3, il cui capostipite è l'acido linolenico.
Esistono "eicosanoidi buoni" ed "eicosanoidi cattivi" ed il loro equilibrio è importante per la salute.

Sottogruppi di eicosanoidi:
- prostaglandine
- trombossani
- leucotrieni
- lipossine
- epilipossine
- acidi grassi idrossilati
- isoprostanoidi
- acidi epossieicosatrienoidi
- endocannabinoidi

Effetti degli eicosanoidi buoni:
1- inibiscono l'aggregazione piastrinica, ossia la formazione di trombi
2- favoriscono la vasodilatazione (abbassano la pressione)
3- attenuano il dolore (sono antinfiammatori)
4- inibiscono la proliferazione cellulare (sono antitumorali)
5- stimolano l'efficienza mentale

Effetti degli eicosanoidi cattivi:
1- favoriscono l'aggregazione piastrinica (quindi formano trombi con conseguenti infarti, ictus ...)
2- favoriscono la vasocostrizione (aumentano la pressione arteriosa)
3- accentuano il dolore (sono infiammatori)
4- favoriscono la proliferazione cellulare (sono tumorali)
5- deprimono la risposta immunitaria
6- peggiorano l'efficienza mentale
La cosa importante è che quelli buoni e quelli cattivi devono stare in equilibrio tra di loro.
Infatti se vi fosse troppa produzione di una categoria di eicosanoidi o dell'altra si potrebbero verificare emorragie gravi per tagli banali, ma anche trombi con infarti e ictus, oppure una pressione arteriosa bassa da svenire, o una pressione alta con gravi conseguenze per l'organismo.
Questo equilibrio si otterrà attraverso una alimentazione che tenga sotto controllo i valori dell'insulina, una ridotta assunzione con il cibo di acido arachidonico presente nel tuorlo d'uovo-fegato-frattaglie ed introduzione di "olio di pesce" (Omega 3) che contiene EPA per far sfociare la cascata degli eicosanoidi verso quelli buoni.

Omega 3 ed Omega 6, sono detti acidi grassi essenziali, perchè il nostro organismo non li produce ed allora dobbiamo introdurli con il cibo.
Di Omega 6 ne introduciamo fin troppi (frattaglie, grasso visibile di carni ed affettati, tuorlo d'uovo), mentre pochi di Omega 3.
E' importante, quindi, supplementarli, assumendo "olio di pesce" che contiene EPA e DHA, Omega 3 importanti per la nostra salute.   
  

Condividi post

Repost 0
Published by boano michele - in Alimentazione "Zona"
scrivi un commento

commenti

Mi Presento

  • : "Zona-Estetica-Benessere"
  • "Zona-Estetica-Benessere"
  • : Le lancette dell'orologio della vita non possiamo portarle indietro,ma rallentare la loro corsa attraverso una "alimentazione intelligente" ed uno stile di vita sano.
  • Contatti

Profilo

  • Michele Boano
  • Laurea in Medicina e Chirurgia, "Consultant Zone Certified", Master in "Chirurgia e Medicina Estetica", Master in "Nutrizione Umana", corsi di Medicina Estetica,Alimentazione, Omotossicologia.
  • Laurea in Medicina e Chirurgia, "Consultant Zone Certified", Master in "Chirurgia e Medicina Estetica", Master in "Nutrizione Umana", corsi di Medicina Estetica,Alimentazione, Omotossicologia.

Archivi